11 Maggio 2021 - 11:38 am


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

TrampolinoPagnacco (Ud) Exxx…Polzive!!! Dopo la vice sindaca Biason, anche la reginella Sandruvi vola a Trieste alla corte dell’assessora Barbara Zilli. Lega sempre più in rosa. Maschietti allupati. Esclusivo.

Da circa un paio di mesi la segreteria dell’assessora regionale Zilli, si è arricchita di una nuova addetta. Si tratta di Laura Sandruvi, vice sindaca del comune di Pagnacco e figlia del primo cittadino di Montenars, Claudio. In ambito economico-finanziario la presenza è come l’altezza per la bellezza secondo i canoni napoletani. Tuttavia, oltre alle credenziali professionali, c’è anche un risvolto di natura politica nell’ingresso della seducente Laura nella squadra della potentissima assessora della Lega. La neo assunta è vice sindaco di Pagnacco 〈stranezze collinari…anche Alessia Biason era vice ed è finita nella segreteria dell’assessore pericolante Riccardi〉, ed è sempre stata una fiancheggiatrice degli azzurri friulani. Ora, col formidabile passo diplomatico della Zilli, l’ingaggio della Sandruvi è rivelatore degli ambiziosi progetti dell’assessora. A livello regionale è lei, peraltro nobiltà castellana, la punta di diamante femminile della Lega, una responsabilità di livello che la Zilli bilancia chirurgicamente fra gli impegni politici e le relazioni. Cabina di regia è la città di Gemona del Friuli dove il sindaco Revelant è un fedelissimo dell’assessora, stesso discorso vale per Alessandro Marangoni, sindaco di Artegna e presidente della neonata Comunità del Gemonese. Una ragnatela di contatti scientificamente vasta che raggiunge Tolmezzo, Osoppo, San Daniele e scende fino al mare. Ma è l’osservatorio pedemontano che permette di codificare nitidamente l’orizzonte che, nel caso inispecie, porta molto lontano. Fioritura Pagnacco.   

Related posts