23 Aprile 2021 - 8:08 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

SanitàFvg Exxx…Polzive!!! Bufera nell’azienda sanitaria di Pordenone diretta da Jo Polimeni: Si dimette Spaziante. “Situazione estremamente preoccupante”. Siluro contro il direttore del dipartimento di prevenzione e la politica comunale. Esclusivo

Nel testo della lettera di dimissioni, l’ex direttore segnala in poche righe la crisi dell’azienda sanitaria pordenonese: «Cosa può pensare della gestione aziendale un paziente che entrando in ospedale si trova di fronte un mega striscione in cui vengono chieste le dimissioni del direttore generale Joseph Polimeni?».

Per l’azienda sanitaria del Friuli Occidentale le turbolenze sono ormai all’ordine del giorno. Dopo che le categorie sindacali avevano chiesto tempo fa le dimissioni del direttore generale Polimeni  〈180mila euri-anno〉, oggi l’annuncio della fuoriuscita volontaria dal servizio del direttore del dipartimento di medicina dell’azienda Friuli Occidentale, Roberto Spaziante. Le accuse sono pesantissime. Scrive l’ex direttore nella sua lettera aperta al Messaggero Veneto… 

 

“Mi sono dimesso per richiamare l’attenzione sulla situazione sanitaria della nostra Provincia e sull’evoluzione verificatasi in questo ultimo periodo 〈…〉 nessuno ha la ricetta perfetta – scrive Spaziante -. La pandemia ha colpito e colpisce in maniera drammatica, ma proprio per questo è necessario mettere insieme tutte e risorse 〈…〉, in questo senso la totale assenza di condivisioni-informazioni messe in atto dalla direzione aziendale, com’è stato ribadito dalle organizzazioni sindacali, costituisce un esempio negativo”. L’ex direttore riporta le lancette indietro all’estate dello scorso anno quando scoppiarono le prime avvisaglie. “Le sigle sindacali furono costrette a proclamare il primo sciopero causa assenza di risposte da parte della direzione, questa situazione era ben chiara a tutti noi – prosegue Spaziante – superata la prima fase della pandemia era indispensabile uno sforzo imponente, anche superando i vincoli di bilancio, per cercare di arrivare a condizioni migliori alla sicura ripresa dei contagi. Anche in quella occasione – osserva l’ex direttore – si è tergiversato”.

Roberto Spaziante tira la prima bordata verso il direttore del Dipartimento di prevenzione dell’Azienda Sanitaria Friuli Occidentale, Bomben: “…con l’avanzare dell’epidemia e in assenza di adeguate politiche di assunzioni, la situazione si è fatta più critica. In questo quadro il direttore del Dipartimento di prevenzione ha dichiarato di aver integrato il proprio dipartimento con l’arrivo di personale dalla protezione civile solamente il 30 novembre. E’ evidente – ribadisce Spaziante – la mancanza di una strategia adeguata”. Inoltre la situazione al Pronto Soccorso è allarmante. “Con temperature sotto lo zero, è prevista una tenda con termosifone e nessuno ha ancora pensato a una struttura più adeguata”. Sanità infetta, Regione malata.

Related posts