23 Aprile 2021 - 6:47 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

MacerieCentroDestra Exxx…Polzive!!! L’opposizione inchioda gli spaesati di Udine. Paviotti, Venanzi, Bertossi, Del Torre e Scalettaris radono al suolo la maggioranza. Fallito l’escamotage di Fontanini-Finco per evitare il dibattito sul tris di fallimenti del sindaco. Esclusivo

Gli ordini del giorno del centrodestra giudicati inammissibili dal loro stesso presidente. Una figura di merda che a Udine non si era mai vista. Capitombolo. 

E’ in corso il consiglio comunale straordinario sollecitato dall’opposizione sul disastroso servizio mense, il disordine della sanità nel capoluogo e il delirio ex Dormisch. Per gli spaesati del centrodestra friulano, il consiglio di stasera è sicuramente il peggiore e forse il più doloroso da quando Fontanini si è insediato. Dopo mille giorni di Contado, l’opposizione ha legittimamente chiesto conto dei tre spigoli che la maggioranza ha sempre tentato di scansare. Pur di evitare che l’opposizione s’intestasse le ragioni del dibattito, i fuoricorso hanno tentato un escamotage che al primo anno di scienze politiche ti rimanda al Ginnasio senza passare dal via. Gli ignorantoni deI regolamento comunale,  avevano annunciato sulla stampa 〈sulla stampa〉, la volontà di agganciare le tre mozioni dell’opposizione in un ordine del giorno. Panico durante il webinar, impaccio fra i consiglieri di maggioranza, sospensione dei lavori e il presidente Berti che annuncia la bocciatura di tutti gli ordini del giorno della maggioranza. Lo spaesato Fontanini non sa di cosa si stia parlando giacchè per 10 anni in provincia ha solo riposato, la segretaria Finco impacciata. A salvare il Contado è intervenuto il presidente del consiglio Berti che ha dichiarato inammissibili gli Ordini del giorno. Il peggio del Contado è andato in scena stasera. Rimbalzi triestini riferiscono di esponenti leghisti molto irritati. Dopo il caos goriziano c’è il rischio concreto che Udine, per il centrodestra. sia ormai irrecuperabile. 2 capoluoghi sull’orlo del precipizio.

Related posts