24 Luglio 2024 - 8:05 am


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

ConfiniViperini Exxx…Polzive!!! Spuntano le scorie delle amministrative: Fratelli d’Italia è considerata “foresta” all’alleanza di centrodestra in FVG. Il vice presidente Anzil assente alla presentazione della più grande mostra di quadri mai vista a Villa Manin di Codroipo. Tutto nelle mani del curatore trevigiano Marco Goldin.

 

E’ stata presentata stamattina a Udine la mostra “Confini, da Turner a Monet a Hopper. Canto con variazioni”, rassegna inserita nel calendario delle iniziative per Nova Gorica Gorizia Capitale europea della Cultura 2025 e curata da Marco Goldin. Sarà visitabile dall’11 ottobre 2025 al 12 aprile 2026 negli spazi totalmente rinnovati dell’Esedra di Levante della Villa Manin a Passariano di Codroipo. Nessuno dei presenti ha saputo dare una spiegazione al fatto che alla presentazione di una delle mostre di dipinti più importante della nostra regione, l’assessore alla cultura fosse assente. Nemmeno i vertici del partito hanno saputo, o voluto, dare una spiegazione. Il presidente Fedriga ha affermato: «Si tratta di un evento straordinario che potrà essere apprezzato esclusivamente in Friuli Venezia Giulia. Crediamo che questa proposta rappresenti in modo evidente quanto la nostra Regione stia investendo sulla promozione del territorio attraverso l’arte e la cultura, strumenti capaci di coinvolgere il grande pubblico. Una vera e propria perla per un evento già di per sé epocale come Go!2025 che sarà ricchissimo di appuntamenti interessanti». Più di cento i capolavori di “Confini”, concessi da una quarantina di musei sia europei sia americani e da collezioni private. Impressionante l’elenco degli autori di ‘800 e ‘900 raccolti in questa esposizione: Hopper, Van Gogh, Monet, Renoir, Cezanne, Degas, Gauguin, Pissarro, Courbet, Munch, Matisse, Modigliani, Segantini, Mondrian, Kiefer, Constable, Friedrich, Bacon, Nolde, Homer, Church, Hodler, de Staël, Rothko, Cole, Gifford, Diebenkorn, Wyeth, Hokusai e Hiroshige. Come è stato illustrato dal curatore Marco Goldin si tratta di una mostra desueta e senza scorciatoie. E senza l’assessore alla cultura della regione Fvg, Mario Anzil di Fratelli d’Italia. Le fulminate delle amministrative già si fanno sentire: Grado? Gonars? Pasian di Prato? Dignano? Fagagna?

Related posts