1 Marzo 2021 - 4:51 am


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

CentroDestraFvg Exxx…Polzive!!! Il ribaltone del CernoConte raggiunge il Friuli: Lega e Meloniani volano nei sondaggi. Salvini Ri-lancia Fedriga candidato in regione, patrioti friulani innervositi, calma. Esclusivo.

Va bene tutto, va bene Fedriga, va bene il sostegno a Dipiazza a Trieste, va bene la doppietta Udine-Regione Fvg del 2018…, abbiamo ingoiato tutto, anche le comodità di Salvini che si faceva i cazzi suoi per formare il governo con Di Maio, e noi di Fratelli d’Italia abbiamo lasciato fare, senza batter ciglio, ora però basta. E’ questo più o meno il tono di un esponente di vertice di Fratelli d’Italia che vuole mantenere l’anonimato, rispetto all’intervista di Salvini apparsa oggi su “Il Piccolo” di Trieste. Fedriga ricandidato in Friuli VG…

Il passaggio in cui il leader della Lega conferma la ricandidatura di Fedriga nel 2023, ha innervosito i vertici di Fratelli d’Italia riuniti in via della Scrofa a Roma. Il ragionamento dei meloniani non fa una grinza: Nei sondaggi diffusi oggi dalla Ghisleri, la coalizione di centrodestra raggiunge quasi il 50 per cento grazie anche al successo di Fratelli d’Italia che tocca, in alcuni regioni, anche il 20 per cento. I Patrioti fotografano il Nord Italia e rilevano che, dopo Forza Italia 〈Piemonte〉, Cambiamo con Toti 〈Liguria〉, le tre regioni 〈Lombardia, Veneto, Friuli〉 e la provincia di Trento alla Lega, Fratelli d’Italia non può più stare alla finestra. Per Giorgia Meloni, conquistare una regione del Nord significa consacrare il partito nel Pantheon italico. In questo senso il 2021 presenterà interessanti analisi sui rapporti di forza e di compensazioni all’interno della coalizione. Il nome del candidato presidente tricolore c’è già. Ora si tratta di capire quali saranno gli incastri con le altre regioni. E la questione Udine.    

La rilevazione della Ghisleri ha considerato tre scenari di voto: la situazione attuale, l’ipotesi in cui in campo si presenterebbe il partito del premier Giuseppe Conte ed un terzo scenario in cui l’attuale premier fosse il leader del Movimento 5 stelle.

Nelle tre ipotesi testate il centrodestra distacca l’area di governo: 49% contro 36.5% nella situazione attuale; 46,9% contro il 38.4% nel caso in cui Conte formi il suo partito e 48.7% contro 39.6% con Conte alla guida dei 5Stelle.

Related posts