1 Marzo 2021 - 5:19 am


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

AbusiCarnici Exxx…Polzive!!! Il caso dell’elicottero scomodato per gli scansafatiche alpini finisce in Corte dei Conti di Trieste. Un bis dopo il caso della pensilina di Comeglians: spreco da 25 mila euri Esclusivo.

Comeglians-Rigolato, due comuni, due passioni: gli usi e gli abusi. Da una parte la costruzione-rimozione di una pensilina finita in Corte dei Conti in cui è stato confermato l’ “esborso inutile di danaro pubblico…”, 〈25mila euri〉; dall’altra l’intervento dell‘elicottero della Protezione Civile per pulire il tetto del rifugio Chiampizzulon a Rigolato gestito da privati. Quanto è costato l’intervento del mezzo a pale? chi ha pagato? Segue…

Su quest’ultimo caso il gruppo di minoranza del comune di Rigolato 〈NUO〉 aveva inviato una missiva in data 17 dicembre 2020 rispettivamente al vice presidente Riccardi al direttore della PC Aristei e ai consiglieri regionali Boschetti e Marsilio. Nello specifico, il gruppo di minoranza chiedeva conto:

– a che titolo le operazioni di sgombero della neve sono state coordinate da un assessore comunale;

– le ragioni di necessità e urgenza di mettere in sicurezza la struttura;

– l’impiego dell’elicottero della Protezione Civile Fvg usato per il trasporto dei volontari del soccorso alpino in quota.

Dopo oltre un mese, il gruppo Nou di Rigolato non ha ricevuto ancora nessuna risposta dagli interlocutori. Per questo motivo, l’istanza sarà inviata alla Corte dei Conti di Trieste. Sulla vicenda incombe il caso Comeglians e le ragioni per cui, nel 2016, la Procura contabile ha chiesto indietro 25 mila euri sprecati rispetto alla realizzazione e rimozione di una pensilina 〈Nel 2010 la regione liquidò al comune 350mila euri di contributi〉. La motivazione della Procura resta illuminante: “Esborso inutile di danaro pubblico”. Carnia infetta, regione malata.

Related posts