28 Novembre 2021 - 9:04 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

…Mi avete rotto!

Milano, piazza San Babila una domenica pomeriggio di metà novembre. E’ in questa location frizzante che il politico più bizzarro dell’italica patria esclama la più popolare delle espressioni “mi avete rotto…”
Già, dopo il Kappaò sulla finanziaria e mentre i suoi alleati pregustavano l’appetitoso piatto della leadership del centro destra, Berlusconi reagisce come un leone a chi lo voleva ormai alle corde. Roma, la roma politica, la caput mundi della politica, del volemose bbene, godereccia e spassionata cedeva, per una domenica, il passo a Milano.
Quindi, se questa cararatteristica che possiede il cavaliere, cioè quella di essere uomo spregiudicato nelle scelte, ce l’avesse anche nelle riforme, allora saremmo davero alla “rottura”, come auspica Capezzone. Purtroppo, se volgiamo lo sguardo indietro, i fatti sono lì a testimoniare molte perplessità. C’è già stato il ’94, quello della grande investitura a uomo nuovo della politica, poi il 2001, arricchito dal contratto con gli italiani, ora, con la sorpresa del partito del popolo della libertà. Non si può non essere d’accodo con chi accusa di parrucconismo tutto l’ambiente politico, ma alla chiamata alle armi occorre pragmatismo, lucidità, chiarezza.
Il “centralismo carismatico” del ghe pensi mi non può più fallire, anche se questa operazione contiene più che altro, i geni della furibonda battaglia interna al centrodestra, soprattutto sul piano delle riforme. E in questo il leader dell’ex Forza Italia commette già l’imperdonabile errore di scendere a patti con l’avversario Veltroni, trattando su quel modello simil-proporzionale adatto più a guadagnare una vittoria artificiale che a governare. No, non è un buon viatico, sarebbe stato più credibile se avesse, già che sciorinava le firme raccolte, chiesto conto della convocazione referendaria che potrebbe dare al paese quella svolta bipartitica definitiva che la maggior parte dei cittadini richiede. Del resto, l’amico concittadino di Antonione Bordon ne ha parlato ampiamente ieri sul corsera.

Related posts