24 Febbraio 2021 - 6:17 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

FVG, CASO INSIEL, IL DOLCE DORMIR DEI MIRACOLATI PUBBLICI

La società informatica di proprietà della regione, l’Insiel è soggetta a scorporo. Una divisone che prevede la nascita di due società, Insiel FVG e Insiel Mercato. Fin qui nulla di male. Il totale dei dipendenti è di 870 unità. 135 andranno alla Insiel Mercato che dovrà occuparsi di Pubblica Amministrazione e sanità, gli altri rimarranno in capo alla regione attraverso la Insiel FVG. Solo che le condizioni che i sindacati hanno richiesto all’ente regionale, sono decisamente antimercatiste e di natura protezionistica.
Ascoltate: Tutelare i 135 dipendenti con un bonus di 3000 neuri lordi e paracadute per gli stessi, ovvero possono rientrare nella casa madre della greppia regionale, nel malaugurato caso che la Insiel Mercato dovesse fallire!!! Naturalmente i sindacati non sono del tutto soddisfatti e pare che vogliano pararsi il culo anche rispetto ai trattamenti previdenziali e la continuità di trattamenti. Ma qual’è quella società privata che può permettersi certi lussi ai danni dei cittadini? Com’è possibile caricare sulle tasche dei friulani 400mila neuri per accontentare 135 dipendenti? ma vi rendete conto di cosa può fare un’azienda di informatica che possiede circa 1000 dipendenti? a che servono? E cosa produce di tanto innovativo per la nostra regione questo gioiello? Boh

Related posts